13 marzo 2014

Zona 42 - La nostra prima copertina

Eccola qui in tutto il suo splendore. La copertina di Desolation Road romanzo di Ian McDonald, finalmente disponibile in Italia, su carta e in formato digitale, a partire dalla fine di marzo.

Prima di arrivare alla versione che vedete ci son stati grandi dibattiti e discussioni, ma alla fine il risultato ha soddisfatto tutti.
Voi che dite?
Vi piace? L'avreste fatta diversa?
L'immagine è adatta? E lo strillo?

Fateci sapere cosa ne pensate!

40 commenti:

  1. WOW !!!!!!!!!!!!!!!!!
    Comincio già ad avvertire un formicolìo sulla punta delle dita....qualche dettaglio sul formato?
    Lo strillo è sufficientemente incisivo, icastico e non roboante ( qualcosa come: "Dal pluripremiato autore de "Il fiume degli dei"e "I confini dell'evoluzione"......." sarebbe stato troppo trombonesco ) e poi la qualità si vende da sé :)
    In merito alla distribuzione, catene come La Feltrinelli e Il Libraccio saranno tenute in considerazione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le dimensioni del volume saranno 14x19 (minimum fax anyone? :-)) per 404 pagine.

      Per quanto riguarda la reperibilità del volume, non servendoci dei distributori standard la possibilità di trovare il nostro libro nelle librerie di catena dipenderà dalla disponibilità dei singoli librai. Se ci vuoi segnalare la tua libreria di riferimento provvederemo a contattarla.

      Grazie per l'apprezzamento!

      Elimina
  2. traduttore e prefazione fa strano vederli in copertina, di solito al massimo stanno in quarta o semplicemente all'interno. è una vostra scelta precisa quella di dare "risalto" anche a chi ha curato queste fasi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella riuscita di un libro la persona più importante dopo l'autore è il traduttore. Ci sembrava giusto rendere merito al suo lavoro.

      Per quanto riguarda invece il nome di chi ha curato il profilo che troverete nel volume, ci sembrava il modo migliore per onorare la persona che per prima a portato McDonald in Italia.

      Elimina
  3. già mi sento un vostro lettore, un ottimo inizio!
    aspetto con ansia Sun of Suns di Karl Schroeder che anch'io ho scoperto (e poi comprato) attraverso il blog di Davide Mana ma che non ho ancora trovato il tempo di leggere, magari in italiano sarei più agevolato. Sono molto curioso di conoscere le prossime uscite spero di trovare autori che ho messo in "wish list" in attesa di tempi migliori (Elkin, Beukes, Bacigalupi, Corey, VanderMeer, Priest, ecc.. )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per Sun of Suns dovrai avere un po' di pazienza,che speriamo di farlo uscire prima dell'estate.
      Altri nomi non siamo ancora in grado di farli, ma stiamo trattando diverse belle cose.

      Elimina
  4. Ma è orippile!!!

    (Non è vero, è una figata, ma vuoi che ti venivo a fare un complimento, così, senza un tornaconto!? :B:B:B)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tanto si sa che i tuoi gusti in fatto di immagini sono per lo meno discutibili, vedi ben che razza di film continui a guardare! :-P

      Elimina
  5. Mi piace molto, e non poco per via dei nomi del curatore e traduttore in copertina (foto a parte che è comunque bella e diversa dalla media). In bocca al lupo e grazie per pubblicare anche in cartaceo! (Elvezio Trapezio)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego!

      Siamo contenti venga apprezzata la scelta di discostarsi dal canone grafico che imperversa - con qualche buona ragione - nella presentazione della narrativa di genere.

      Elimina
  6. Ma...ma è brutterrima! XD XD XD
    Ahahahahah! Scherzo è una gran bella cover.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Quel che c'è dentro è ancora meglio.

      Elimina
  7. Stile un po' fanucciano, ma non è detto come difetto. Da amante della carta stampata (gli ebook vanno bene per leggere roba che non voglio conservare) spero che la stampa sia di uguale qualità Ovviamente si attendono chiare indicazioni su come/dove comprare.
    Spero che facciate conoscere un po' di SF attuale, che ormai si può leggere qualcosa di nuovo solo in lingua originale. Ed io non sono in grado!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È nostra intenzione realizzare un prodotto-libro di qualità, che oltre ad essere bello dentro sia anche curato nella confezione e nella grafica. Sarete voi a dirci se ci siamo riusciti.
      Per quanto riguarda la reperibilità dei nostri volumi, ci stiamo sempre più rendendo conto di quanto importante sarà riuscire a instaurare rapporti diretti con le librerie. Non appena avremo un elenco minimo di librai amici non mancheremo di farvelo sapere.

      Elimina
  8. Mi piace molto, la grafica, scelta e dimensione dei font.
    E plaudo alla scelta di indicare il traduttore in copertina.
    L'unica cosa che mi lascia perplesso è l'immagine. Non perché non sia bella, la trovo suggestiva (non avendo letto il romanzo non so se sia appropriata). Però non so quanto sia appropriata da un punto di vista di marketing. Così, l'unica cosa che dica "fantascienza" a un non esperto è il nome di Philip K. Dick scritto in piccolo. C'è il forte rischio che i librai non mettano il libro nello scaffale della fantascienza (se ce l'hanno ancora), e che gli appassionati non lo riconoscano.
    (Certo, data la ristrettezza del mercato fantascientifico in Italia, potrebbe essere una scelta anche quella di rivolgersi al pubblico generale invece che a quello degli appasisonati, come del resto fanno le grandi case editrici ogni volta che gli capita di pubblicare un libro di fantascienza fuori dalle collane specializzate. Era questa la vostra intenzione?)

    Aneddoto: Vado a cercare in libreria "Rave di Morte" di Mario Gazzola. Non trovandolo, chiedo alla libraia, che me lo trova sullo scaffale dei gialli. Le dico: "Guardi che questo è un libro di fantascienza, è ambientato nel futuro, ci sono tecnologie futuristiche...". La libraia mi guarda perplessa, fa per spostare la pila sullo scaffale della fantascienza. A metà strada mi chiede: "Ma c'è un delitto?". "Beh, sì, c'è." Lei fa dietrofront e rimette la pila in mezzo ai gialli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci crederai, ma anche noi ci siamo resi conto solo a giochi ormai fatti che effettivamente ci siamo persi per strada tutti i riferimenti fantascientifici.
      Forse abbiamo dato per scontato, presentandoci noi come '"editori di fantascienza e altre meraviglie" (vedi fb o twitter), che la fantascientificità dei nostri libri fosse fuori discussione.

      D'altra parte riteniamo anche che un romanzo come Desolation Road, possa davvero rompere quel muro virtuale che separa i lettori di fs dal resto del mondo,e quindi, sia stata scelta inconscia o errore, 'mo ci teniamo 'sta copertina qua. E speriamo bene. Perché a me pare abbastanza chiaro che se dobbiamo contare solo sugli amici lettori di fantascienza i numeri non sembrano essere dalla nostra parte.

      Tornando all'immagine, secondo noi è decisamente appropriata al mood del romanzo. Su fb è nata una interessante discussione riguardo alla funzione che l'immagine di copertina dovrebbe avere. C'è chi la vorrebbe didascalica come il 90% di quelle a cui è abituato il lettore di genere. Noi abbiamo puntato sulla suggestione e la curiosità che un immagine meno focalizzata, tipo quella qui sopra, può suscitare nel lettore. Ai posteri l'ardua sentenza.

      Elimina
  9. Adesso... sigh... sigh...
    non resta che trovare un altro gruppo di pazzi che metta su una casa editrice dedicata al fantasy e che completi la pubblicazione del ciclo di Malazan... sigh...

    p.s.
    zona 42 è un indiretto riferimento all'area 51?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh! Malazan non dev'essere affatto male, ma capisco le difficoltà dell'editore che tradurre un tomo simile senza la certezza delle vendite è dura…

      (No, nessun riferimento all'area 51. Magari approfitto della domanda per un post apposito! :-))

      Elimina
  10. Ecco qua un vostro "nuovo" lettore!
    Vi seguirò sicuramente in tutte le vostre iniziative, diamo linfa a chi dimostra coraggio ed intraprendenza perdiana!
    Qualche indicazione sul prezzo finale, giusto per sapere? Sarà cartonato o in brossura? Sovracoperta o senza?
    Mi associo alle osservazioni sulla copertina non-SF, ma capisco anche che essre esposti "per errore" nello scaffale generalista possa giovare alle vendite anzichenò...
    E' possibile ordinarlo tramite i distributori delle edicole come i Libra Fantastica della Elara per capirci o devo ordinarlo in libreria?

    Scusate le tante domande ma sono felice come un bambino!

    P.S. anche io da MALAZIANO addicted spero in un editore tanto pazza da concludere la saga, ho i romanzi finali ininglese, ma Erikson in lingua originale è un suicidio..ahaha

    In bocca al lupo!
    Claudio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudio,
      è bello vedere tanto entusiasmo!

      Per quanto riguarda il prezzo, il formato e, soprattutto, dove trovare il volume, stiamo preparando - nell'attesa di far partire finalmente il sito - un post apposito con tutte le informazioni utili.

      Elimina
  11. Complimenti! Vi seguirò sicuramente. Puoi anticipare i prezzi di cartaceo e digitale? Zona42 è un omaggio a Douglas Adams?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per i prezzi, vedi le risposte poco sopra.
      Il nome fa riferimento (anche) alla domanda fondamentale, certo!

      Elimina
  12. Bella ed elegante copertina e bella idea quella di indicare il traduttore, anzi: rivoluzionaria!
    La prossima settimana vado ad ordinarlo.

    Avete pensato anche ad una futura forma di "abbonamento" a più libri?

    Avendo la possibilità di sapere in anticipo le prossime uscite sarebbe interessante sostenervi anche in questo modo.

    In bocca al lupo, vi farò pubblicità tra gli amici.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ancora per il sostegno. Prevederemo qualche forma di abbonamento (o simile), ma per i dettagli devi portare ancora un poco di pazienza.
      Per quanto riguarda le prossime uscite, siamo ragionevolmente certi di uscire con il romanzo di Schroeder entro l'estate.

      Elimina
  13. Sull'immagine non dico nulla, mi riservo di ritornarci dopo la lettura. In effetti, tra immagine e titolo, uno che non vi conoscesse non penserebbe subito a un romanzo di fantascienza - e forse non è del tutto negativo. Apprezzo moltissimo invece gli altri dettagli. Il traduttore, in effetti, pesa molto sul risultato finale. Una scelta insolita ma ragionevole. Per quanto riguarda l'autore del profilo, in effetti è ancor più inusuale (a meno che l'autore non sia Pasolini o Calvino). Però a pensarci bene si incontra spesso "con uno scritto di...", tutto sommato non è così strano. O meglio, strano lo è ma fa anche pensare immediatamente a un volume curato in un certo modo, in cui l'autore viene in effetti presentato a un pubblico che magari non ha idea di chi sia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, l'idea è proprio quella.
      Vorremmo si capisca quanto per noi è importante come sono trattati i testi che presentiamo.

      Elimina
  14. Ancora in bocca al lupo alla nuova casa editrice e a Iguana Jo! McDonald e Schroeder sono due tra le voci più interessanti e importanti della fantascienza moderna (come anche la Beukes e altri autori che credo piacciano al nostro Giorgio). Visto che Urania ormai propone solo 6 romanzi nuovi all'anno (rigorosamente sotto le 300 pagine) + 1 jumbo, credo che ci sia un piccolo spazio nelle librerie per piccoli editori coraggiosi. Fanucci ha abbandonato la sf moderna (al massimo fa qualche ristampa) e la Gargoyle ondeggia tra sf (poca) e fantasy. A proposito, Giorgio, credo che tu possa aggiungere Scalzi all'elenco deglia autori a disposizione (i due fatti dalla Gargoyle non sono andati granchè bene...). Infine, ti ringrazio per l'omaggio che mi hai fatto. Visto che in molti casi il mio nome non è comparso nemmeno nelle collane che ho curato, un po' di correttezza fa piacere. Forza Zona 42!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sandro!
      Su Scalzi sai che siamo assolutamente allineati. Vedremo quel che riusciremo a fare.

      Grazie ancora per il sostegno e la fiducia!

      Elimina
  15. Alexultraviolet19 marzo 2014 12:32

    Ottima scelta per la copertina e spettacolare iniziativa editoriale. Spero che riusciate a fare bene, di certo avete conquistato un altro lettore :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alex!
      È bello scoprire tanti nuovi appassionati ogni giorno!

      Elimina
  16. Ciao, i miei complimenti e un grosso in bocca al lupo per l'iniziativa. Vorrei chiederti dove è (o sarà) possibile trovare Desolation Road. Da quel che ho letto avete totalmente escluso le catene di vendita libraria (Amazon.it, Feltrinelli, IBS). Si tratta di una decisione definitiva? Se si, potreste pubblicare una lista di librerie in cui trovare le vostre pubblicazioni o, magari, permettere di acquistarle online? Mi scuso per le troppe domande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrea, presenteremo Desolation Road a Fiuggi con Ian McDonald durante il fine settimana del 29 e 30 marzo. La settimana successiva il volume sarà disponibile per l'acquisto sul nostro sito, che ci auguriamo sia on-line dalla prossima settimana.

      Desolation Road sarà reperibile in formato digitale anche su tutti gli store online nazionali.
      Per quanto riguarda invece il formato cartaceo, lo potrai trovare su Amazon e nelle librerie con cui riusciremo a stabilire accordi diretti.
      Non abbiamo escluso in alcun modo le catene librarie, ma è oggettivamente difficile riuscire a entrarci senza passare da un distributore (che è l'unico elemento della filiera editoriale che abbiamo deciso di saltare perché - viste le nostre dimensioni - è decisamente antieconomico).
      Le librerie che ci supporteranno avranno a disposizione tutto lo spazio possibile sul nostro sito.

      Spero di aver chiarito i tuoi dubbi e aver risposto a tutte le domande.

      Elimina
    2. Assolutamente si. Sei stato chiarissimo. Grazie mille!

      Elimina
  17. un grandissimo in bocca al lupo !!! non vedevo l 'ora che qualche coraggioso riportasse
    un po 'di buona SF in libreria
    mi permetto di suggerire due titoli per il futuro :
    Existence di David Brin
    The children of the Sky di Vernon Vinge
    grazie in anticipo per tutto quello che riuscirete a darci

    RispondiElimina
  18. Ciao ed un grosso in bocca al lupo per l'iniziativa. Dai post precedenti desumo che avete totalmente escluso le catene di vendita libraria (a parte Amazon). Trattasi di decisione definitiva? E se si avete già un elenco di librerie sparse nel territorio nazionale alle quali vi siete affidati?
    Grazie per la risposta ed ancora complimenti per l'iniziativa.
    Massimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cioa Massimo, quello che abbiamo escluso è di servirci dei canali di distribuzione tradizionali. La conseguenza principale è che per far arrivare i nostri volumi in libreria dobbiamo arrangiarci con i nostri mezzi. Vale a dire contattare direttamente i librai per renderlli partecipi del nostro progetto.
      Questo lavoro è ancora in corso, e ogni settimana si aggiunge qualche punto vendita alla lista delle librerie che possiamo considerare nostri partner commerciali.
      Sul sito di Zona 42 trovi la pagina "librerie" dove è disponibile l'elenco aggiornato dei negozi dove è possibile acquistare i nostri libri.

      Elimina