13 marzo 2012

Anarres

Esco dal letargo (ma il pezzo promesso sul cyberpunk sta arrivando…) per segnalare la nascita di Anarres, rivista di studi critici sulla fantascienza.

Della mancanza in Italia di una critica al contempo approfondita e fruibile al pubblico della rete se n'era parlato anche qui dentro qualche tempo fa. Credo che la nascita di questo nuovo soggetto  non possa che far bene alla fantascienza tutta.
L'approccio di Anarres è quello scientifico-accademico, con lo sguardo, almeno in questi primo numero,  rivolto alla storia del genere piuttosto che ai suoi sviluppi più recenti.
Ma non manca - lo segnalo soprattutto a Davide Mana, che so esserne un grande estimatore - un corposo contributo sulla trilogia marziana di Kim Stanley Robinson.

Allo staff di Anarres vanno i miei migliori auguri di lunga vita e prosperità.



20 commenti:

  1. Mi sa che quando uscirà il cartaceo (ho visto che è in preparazione) lo comprerò.
    Effettivamente mancava in Italia qualcosa del genere da tempo, l'augurio è che sia solo l'inizio di un inversione di tendeza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anch'io spero in una pubblicazione cartacea.

      E di nuovo, sì, spero che tra Anarres e "Il futuro è tornato" questo mese di marzo segni una decisa invrsione di tendenza riguardo alle sorti del nostro genere preferito.

      Elimina
  2. Che bella notizia. Ma speriamo che non faccia la solita fine...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che fai Eddy? è appena nata e già gliela tiri? :-)

      Elimina
    2. No! Anzi. Il problema è che io, appassionato di sf a livello -4, mi ritrovo a dover scoprire le "cose" venendo da te o da Nick, che non è per sottovalutare la vostra incredibile cultura nel campo, ma è mai possibile che in italia non ci sia nulla o poco di "ufficiale"?

      Spero di essere stato chiaro, ma non credo =_='

      Stesso discorso vale anche per la mia passione parallela per l'horror...

      Elimina
    3. Beh… c'è sempre fantascienza.com, più ufficiale di così!

      Elimina
  3. Grazie, non lo sapevo. Vado a informarmi.

    RispondiElimina
  4. Questo primo numero sembra davvero molto promettente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già.
      Per ora ho letto l'articolo sull'utopia nella fantascienza tedesca. Ricco e sorprendente.

      Ma temo che per il resto aspetterò paziente l'edizione cartacea…

      Elimina
    2. Fambrini è un germanista. Magari leggi anche l'articolo su Specchi Neri di Arno Schmidt.

      Elimina
    3. Conosco Fambrini, e le sue competenze.

      BTW dopo aver letto la sua ottima recensione di Specchi Neri mi son chiesto com'è che non ho ancora letto nulla di Schmidt. Grazie per la segnalazione!

      Elimina
  5. Marcello Mori13 marzo 2012 18:50

    Bel nome da un Bel Romanzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo. Ottima scelta, programmatica ed efficace.

      Elimina
  6. Interessante.
    Sarà divertente dare un'occhiata al primo numero.

    Mi rattrista un po' che
    "submission is by invitation"

    ... ma considerando la quantità di esperti (hahahahaha) che popolano la rete, se avessero lasciato aperte le proposte di articoli, sarebbero probabilmente rimasti inondati.

    Più che altro mi domando chi la leggerà... se davvero la fantascienza è in flessione...?
    Ma non siamo pessimisti.
    Sono piccoli passi nella direzione giusta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo che la formula "submission is by invitation" sia inevitabile, almeno all'inizio e cosiderando l'ambiente in cui una realtà come Anarres si trova a operare. Però credo che se gli arrivasse del materiale davvero buono non avrebbero grossi dubbi nell'accettarlo e poi, diamine, se proprio proprio si possono sempre contattare i curatori e parlarne direttamente con loro, no?

      "chi la leggerà?
      Ma noi, echeccavolo! :-)

      Elimina
  7. Hello,
    I work in a theatre in Cahors (France). You shot a bridge in this town "le pont Valentré". I would like to use your picture of this bridge for our web site. Of course, your name will appear. Would you allow me to use it ?
    Thank you for your answer, on this mail if you can : cinequercy@wanadoo.fr

    Marie Lathière
    Cinéma Le Quercy
    Cahors

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Check your email! ;-)

      (Per chi fosse curioso, la foto è questa qui.)

      Elimina
  8. Bella foto, si capisce il perché la vogliono

    RispondiElimina