28 giugno 2012

I ragazzi giocano a rugby

© giorgio raffaelli
Negli ultimi anni ho trascorso parecchi dei miei fine settimana a bordo campo accompagnando i figli a giocare a rugby. Già che c'ero ne approfittavo per scattare qualche foto, un po' per l'album di famiglia, un po' perché fotografare lo sport, il rugby in particolare, è una bella sfida, almeno per un fotografo dilettante come il sottoscritto.
Ho iniziato a scattare quando mio figlio maggiore giocava in quella che allora era l'Under 11, e ho continuato a seguirlo fino a vederlo in campo con l'Under 14. Nel frattempo anche il più piccolo ha iniziato a giocare e accompagnandolo al campo fotografavo e fotografavo e fotografavo.
Visto che di genitori muniti di macchina fotografica non se ne trovano poi molti, ma a tutti fa piacere vedere il proprio figliolo in azione, ho iniziato a caricare le mie foto sul sito del Modena Rugby, cercando di riprendere la maggior parte delle squadre e dei giovani rugbisti impegnati sul terreno di gioco.

Se fotografare l'Under 14 è relativamente semplice - ti metti a bordo campo e segui l'azione - fotografare le partite del minirugby è un po' più complicato: le varie categorie - si va dall'Under 6 all'Under 12 - giocano contemporaneamente, spesso su campi distribuiti in impianti parecchio estesi, in partite che durano pochi minuti ognuna. Ciò significa spostarsi continuamente da un campo all'altro, cercare di esserci quando la squadra gioca e sperare che lo faccia in favore di luce. D'altra parte riuscire a immortalare l'entusiasmo, la concentrazione e la gioia dei bimbi in campo è sempre una bella soddisfazione, tanto che mostrare le foto solo per via telematica, in piccole dimensioni, scegliendole di volta in volta dopo ogni incontro, mi sembrava sempre più riduttivo. Oltretutto quest'anno è stato l'ultimo in cui i miei figli hanno giocato nelle rispettive categorie. Dal prossimo anno il figlio minore passerà nell'Under 14, il maggiore nell'Under 16.

Per concludere nel migliore dei modi il mio impegno con il minirugby del Modena Junior Rugby Club, m'è parsa quindi una buona idea raccogliere le foto migliori scattate durante tutta la stagione in un paio di volumi, che raccontano per immagini la stagione appena conclusa delle squadre modenesi del minirugby (Under 6, Under, 8, Under 10 e Under 12) e dell'Under 14.
Con l'aiuto di Annalisa, che ha curato il progetto grafico, ho scelto e impaginato qualche centinaio di immagini che spero costituiscano un buon ricordo per i ragazzi e le famiglie che hanno calcato i campi di rugby da settembre a giugno.
I volumi sono stati stampati e distribuiti, ma mi dispiaceva lasciare i file a prender polvere nel mio hard disk (si fa per dire) e ho pensato bene di mettere on-line una versione digitale dei due libri.

 

Ecco dunque i due volumi in tutto lo splendore del pdf. Cliccando sulle copertine potrete sfogliare le pagine e farvi un'idea di cosa significhi il rugby per i ragazzi in campo e per i genitori che li seguono. Non tutte le foto sono perfette, ma spero che nel complesso si riesca a cogliere almeno un pochino della passione che questo sport è riuscito a trasmettermi.

Per finire un doveroso ringraziamento va al Modena Junior Rugby Club per il supporto nella realizzazione di questo progetto, a tutti gli allenatori delle varie categorie per il magnifico lavoro svolto insieme ai ragazzi e per aver arricchito con i loro contributi i due volumi, ai Modena Rugby Veterans con cui ho capito cos’è davvero il rugby.


10 commenti:

  1. Bellissime foto, lavorare su azioni sportive è difficile e tu riesci molto bene a catturare quell'"attimo" speciale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'apprezzamento Matteo!
      Devo dire che anche in questo caso l'esperienza aiuta. E dopo qualche anno che scatto da bordo campo notare di aver effettivamente imparato qualcosa è una bella soddisfazione.
      Il problema è che per il passo successivo avrei bisogno come minimo di questo, ma chi se lo può permettere? :-)

      Elimina
  2. Parli di rugby il giorno di Italia-Germania? E' una provocazione ;-)
    Son proprio bellini, alcuni li hai presi con di quelle facce

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nah… è solo un caso. Che poi ieri la partita me la sono goduta tutta. Del resto bisogna approfittarne, quando ci ricapita di veder l'italia giocare in quel modo?

      Elimina
    2. Davvero, l'Italia che vince giocando BENE fa un effetto strano

      Elimina
    3. Già, e ora vediamo che combinano domenica.

      Elimina
  3. socci, se sei bravo!
    :-)

    (comunque, il momento più bello della partita Italia-Germania è stato quando il Balota si è tolto la maglietta...secondo me lì è schizzato lo share che neanche gli Apollo nei bei tempi d'oro in cui si andava sulla luna, và mò là!)

    :-)

    Lui

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravizzzimo! :-)

      ('mo vediamo che combinano stasera…)

      Elimina
    2. Eh! Niente da dire.
      Erano più forti e se lo son meritato.

      Elimina